blog blog
  • Argomenti

  • MadBid.it – Il Futuro dello Shopping online

    Madbid.it è una piattaforma Internet che permette a chiunque di fare grandi affari. Ogni giorno vengono aggiudicati all’asta decine di nuovi prodotti con un risparmio medio del 90% sul loro prezzo reale. Da molti definito come il futuro dello shopping online, MadBid ha di fatto rivoluzionato il mondo delle aste online. Questo blog vuole essere uno spazio dove affrontare e discutere tutti i temi che ruotano intorno al mondo delle Aste a pagamento: trend tecnologici, nuovi prodotti, ma anche condizioni d'asta e news dal mondo.

  • recenti

  • Articoli

  • Tag Cloud

  • blog

    Chiedete a Joseba se MadBid é una truffa

    Giá in un precedente articolo avevamo visto il fortunato vincitore di un Audi A3 dimostrando che MadBid non é una truffa (al link l’articolo completo). Oggi invece abbiamo intervistato Joseba, il quale si é portato a casa una Fiesta e siamo sicuri che anche lui non pensa che MadBid sia una truffa.

    Joseba vince una fiesta con MadBid

    Joseba riceve le chiavi della Fiesta vinta con MadBid

    MadBid: Congratulazioni Joseba per la fantastica vincita!

    Joseba: Molte grazie. E’ stata una dura battaglia.

    MadBid: Cosa vuoi dire?

    Joseba:  Bhe, dopo che mi sono iscritto, stavo osservando l’asta della Fiesta da molto. Ultimamente era una battaglia tra me e pochi altri MadBidders, comunque questa volta sono stato io il fortunato vincitore.  

    MadBid:  Quale é stata la tua strategia di puntata per vincere quest’auto?

    Joseba:  Inizialmente stavo guardando come procedeva l’asta, vedendo come si comportavano gli altri Bidders e solo dopo ho deciso di puntare aggressivamente. La strategia ha pagato.

    MadBid:  Qual’é stata la tua reazione iniziale quando hai scoperto che avevi vinto?

    Joseba:  Io stavo facendo colazione quando ho vinto l’auto, stavo usando autobid, poi il messaggio di MadBid che mi informava che avevo vinto la macchina. Non potevo crederci, fu favoloso.

    MadBid:  Quali consigli vuoi dare ai nuovi utenti MadBid?

    Joseba:  Iniziate osservando e focalizandovi su aste con prodotti di minor valore. Una volta che vi siete aggiudicati quelle aste, muoveti verso quelle piú grandi. Siate pazienti e concentrati.  

    MadBid:  Grazie molto per l’intervista che ci hai concesso.

    Joseba: di niente, Grazie a MadBid per l’auto.

    Al link il video dell’intervista Joseba vincitore di una Fiesta con MadBid

    Speriamo che con questa ennesima intervista abbiamo tolto qualsiasi dubbio dimostrando che MadBid é tutt’altro che una truffa, comunque ce ne saranno molte altre e speriamo che questa volta a portarsi a casa l’auto sia un italiano.

    blog

    MadBid é una truffa? chiedeta al vincitore dell’Audi A3

    vincitori MadBid

    Hugheos vincitore con MadBid di una nuovissima Audi A3

    Dato il clamore mediatico che sta suscitando, tutti quanti cercano di crearsi un' opinione su MadBid (al link troverete anche un articolo del "Il Giornale" a riguardo). Noi crediamo che comunque il miglior modo per farsi un'opinione, evitando gli slogan falsi ed infondati come "MadBid truffa", sia chiedere a chi l'ha provato di persona e che ha vinto.

    Cosí dopo l’intervista a Pietro F., vincitore di decine di aste su MadBid, pubblichiamo l’intervista a ‘hughgoes, vincitore di una nuovissima Audi A3 grazie alle aste al centesimo piú pazze del web. Facciamo questo anche per fare un pó di chiarezza sul mondo MadBid, infatti sempre piú spesso appaiono articoli che parlano dell’affidabilitá di MadBid, in modo piú o meno positivo, a seconda dei casi, peró quando le informazioni non sono precise possono fuorviare le opinioni su MadBid, soprattuto come dicevamo sopra se si leggono articoli dagli slogan infondati appunto come "MadBid truffa" . Quale miglior modo allora per parlare dell’affidabilitá del sito, se non chiedendo l’ opinione di chi usa il servizio quotidianamente, magari vincendo anche premi molto ambiti?

    Ramon V., ‘hughgoes’ per la comunitá MadBid, usa MadBid da circa tre anni, ed a febbraio 2011 é riuscito finalmente ad aggiudicarsi l’asta dei suoi sogni. Una fiammante Audi A3 1.6 Sportback, a soli 2.529 €, chiavi in mano! Lo abbiamo intervistato per voi al momento della consegna:

    Come ti senti? Entusiasta. É una sensazione fantastica, troppo bello per essere vero. Non ho parole.

    É stata una battaglia dura? Una battaglia molto dura, ma io ho saputo fare i miei conti.

    Come hai saputo di MadBid? Ho saputo di MadBid dal giornale, piú o meno 3 anni fá. Vidi che qualcuno aveva vinto una mini per 30 €, cosí ho pensato che avrei provato. Il mio sogno in quel momento era di vincere un Mac della Apple.

    Cosa ti ha portato a puntare sulla macchina? Beh, a dire il vero e un pó che seguo le aste delle auto, piazzando puntate. In genere non sono stato molto fortunato, ma questa volta avevo deciso che questa sarebbe stata la mia auto. Volevamo un’ Audi A3 a casa, e il nostro piano ha funzionato alla grande – ho studiato i maggiori bidders sull’asta, li ho identificati, ho tenuto in considerazione chi, come me, é stato molto attento e dosato nella partecipazione all’asta, ed al momento giusto ho attaccato.

    Ma quando hai visto i prezzi delle nostre aste online, che opinione ti eri fatto di MadBid? Beh, qundo vedi qualcosa del genere credo sia normale pensare che ci sia una trappola, o domandarsi dove sia il trucco. Ma adesso sono sicurio che non c’é nessun trucco, e che tutto e assolutamente vero.

    Che consigli dai ai nuovi arrivati? Partite dal basso e studiate, osservate ed imparate dai piú bravi. Comincia a puntare su qualcosa di facile e, al tempo stesso, a creare una tua strategia d’asta vincente.

    Cosa guidavi prima di vincere con MadBid? In famiglia abbiamo un Landrover Freelander 4x4. Vivamo in montagna, ed il Landrover é un veicolo oblligatorio in questa realtá.

    Dove ti piacerebbe andare con la tua nuova Audi? Wow, questa non é una domanda facile. Ho vissuto in Sud Africa per un pó, e mi piacerebbe andare lí. Si potrebbe noleggiare la stessa auto in Sud Africa e guidare da Durban fino a Cape Town sulla costa orientale, e scendere seguendo la garden route in auto. Fantastico.

    Perché questo viaggio é tanto speciale per te? Perché gli scenari in Sud Africa non sono secondi a nessuno, sono bellissimi.

    Ricapitolando quindi, pazienza, tecnica e disciplina sono state le leve alla base del successo di  "hughgoes" e quindi non un semplice colpo di fortuna come qualcuno si ostina ad affermare, ma metodo e capacitá individauli.

    Speriamo che l'articolo vi abbia aiutato a chiarire tutti i vostri dubbi e che anche voi adesso abbiate un'opinione su MadBid piú precisa e non credete a tutto quello che leggete MadBid non é una truffa.

    blog

    Pensate che MadBid sia una truffa, chiedete a Pietro!

    Logo MadBid

    MadBid Italia

    Vista l’uscita di articoli poco carini nei nostri confronti con titoli a dir poco allarmanti, primo fra tutti “MadBid Truffa” abbiamo deciso d’invitare Pietro F., che si è aggiudicato più di 97 aste su MadBid.it,a parlare del nostro servizio di aste online cosí da fare un po’ di chiarezza.

    “Ho conosciuto MadBid.it per caso. Sono stato immediatamente attratto dall’home page e mi sono subito registrato. Con i 2 bids che mi sono stati accreditati gratuitamente ho partecipato alla mia prima asta ed è stato fantastico perchè ho vinto subito un iPod Shuffle 2 GB  offerto da MadBid a soli 0.50 €!” [...]

    Ho capito subito che MadBid.it non era un sito di aste al ribasso e  a differenza dei suoi simili trovi solo prodotti nuovi a prezzi incredibili. Se poi non ti aggiudichi l’asta puoi sempre scegliere l’opzione Compra Ora che ti permette di acquistare direttamente il prodotto.” [...]

    Se dovessi esprimere un desiderio per Natale, vorrei poter puntare su prodotti per la pesca, che è la mia passione! Lo è anche quello di fare affari ogni giorno su MadBid.it che sicuramente non é una truffa! Prima di conoscere MadBid.it, acquistavo solo su Ebay, lì però le aste durano diversi giorni, c’è sempre un prezzo di riserva e rischi di acquistare prodotti usati venduti come nuovi, quelle si che invece si possono chiamare vere e proprie truffe. Ormai per me acquistare vuol dire anche divertirsi e grazie a MadBid.it posso farlo contemporaneamente” [...]

    “Volete sapere qual è il mio trucco? Semplicemente, non c’è. Solo puntare responsabilmente, concentrarsi su un’asta e aspettare il momento giusto.”

    Prima di tutto vogliamo ringraziare Pietro per le belle parole che ha usato nei nostri confronti, e per il tempo che ci ha concesso. Con piacere ricordiamo che tra le 96 aste vinte da Pietro ci sono stati prodotti aggiudicati con queste cifre: iPhone 4 a soli 52€, una xBox 360 a 45€, un Navigatore Tom Tom a 0.13 € e una Sony PSP a 2.38 €. E adesso pensate che MadBid sia ancora una truffa?

     

     

     

    blog

    Il Sistema ‘Checking’ di MadBid.it

    Sempre piú spesso gli utenti e i curiosi delle nostre aste online si chiedono cosa sia il ‘checking’, e quali sia la logica di questo oscuro metodo di aggiudicazione delle aste. Per i non adddetti ai lavori, il ‘Checking’ puó sembrare un sistema di gestione delle aste al centesimo modello MadBid poco chiaro, o comunque non trasparente nel suo funzionamento che a certi fa pronunciare parole poco simpatiche nei nostri confornti come “MadBid é una truffa” “é tutto una fregatura” etc. etc.

    Questo innnovativo sistema di aste propone infatti prodotti nuovi di marca come iPhone, computer e iPad, a prezzi finali che permettono di risparmiare l’87% in media sul prezzo di vendita, costi di spedizione, IVA e costo bids inclusi. Da quí nasce la diffidenza di chi crede che siti come MadBid.it siano una truffa ai danni del consumatore finale, o comunque che l’aggiudicazione delle aste sia di fatto manomessa dagli sviluppatori, proprio nelle situazioni in cui il timer va in pausa ed appare la scritta  ‘Checking’.

    Il fatto é che sono proprio i sistemi di autoregolazione delle puntate come il ‘Checking’, che determinano l’imparzilitá e l’affidabilita del sistema di aggiudicazione delle aste online. Il ‘Checking’ é un sistema implementato da MadBid per assicurare che le nostre aste online vengano chiuse in maniera sicura ed accurata. Lo scopo finale del sistema é quello di assicurarsi che le punatate ricevute dagli utenti siano determinate con accuratezza, e che il conto alla rovescia che appare sullo schermo dell’utente sia effettivamente sincronizzato con quello del server del sito centrale. I problemi di sincronizzazione tra server centrale e terminali possono verificarsi in due casi specifici: quando due input (puntate) arrivano contemporaneamente al server centrale, oppure quando il computer dell’utente é connesso ad un server lento e riceve i risultati d’asta in ritardo rispetto al timer effettivo.

    1. Due puntate piazzate contemporaneamente: puó facilmente capitare che due puntate vengano piazzate contemporaneamente. Chi ha familiaritá con i siti di aste al centesimo sa benissimo che questa é una situazione di errore tecnico nel funzionamento dell’asta, in quanto dopo la puntata il timer deve ripartire con una sola ultima puntata assegnata. In questo caso entra quindi in gioco il ‘Checking’, che blocca il timer per pochi secondi (quelli necessari ai software per elabore le informazioni e stabilire l’ultima puntata piazzata in termini di centesimi di secondo) per rianalizzare i dati ricevuti e elaborarli in maniera piú accurata, nell’ordine appunto dei centesimi di secondo.
    1. Server non perfettamente sincronizzati: nelle aste a pagamento, il conto alla rovescia sullo schermo dell’utente finale deve essere perfettamente sincronizzato con con il timer del server del sito, il quale riceve a sua volta le informazioni in maniera accurata e determina i tempi d’asta. La velocitá di trasmissione di questa informazione varia peró a seconda della velocitá della rete a cui il computer dello scommettitore e connesso, che a sua volta ha bisogno di ricevere informazioni n tempo reale dal server del sito. Quando il timer sullo schermo raggiunge lo zero, il browser dovrebbe inviare una richiesta al server centrale in modo da assicurarsi che non sono state ricevute altre puntate. A seconda delle condizioni di traffico e velocitá di comunicazione tra i due sistemi puó quindi capitare che ci sia un gap nella trasmissione e ricezione di queste informazioni. Questo é il motivo per cui il timer, soprattutto nei momenti di grande afflusso al sito, va spesso in pausa mostrando la scritta ‘Checking..’.

    La durata del checking dipende naturalmente da tutte le variabili menzionate, e cioé dalla CPU dell’utente, dalla velocitá del server a cui il computer é connesso, dalla velocitá di trasmissione elle informazioni tra browser e server del sito, cosí come dal livello di traffico, e quindi dal flusso di input ricevuti dal sito. Un sito Pay-to-Bid di alta qualitá non puó di certo ignorare queste variabili, che impattano appunto sull’accuratezza con cui vengono determinati i vincitori delle aste, e quindi sull’affidabilitá del sistema stesso. Grazie al sistema ‘Checking’ oltre 100.000 aste online sono state chiuse su MadBid in meno di tre anni, ed Il sito é diventato il leader Europeo nel settore. Tutto questo é stato possibile anche  grazie all’affidabilitá ed alla trasparenza del funzionamento del sito delle aste piú pazze del Web.

     

    blog

    Non siamo i leader di mercato delle aste online per caso … (I Parte)

    É facile pensare che, essendo MadBid.itun servizio che offre  prodotti di altissima qualitá a prezzi tanto bassi, questo usi pubblicitá ingannevole, o che lo scopo principale di chi lavora per questo progetto, sia quello truffare il malcapitato di turno ed abbiamo giá dato dimostrazione che noi di MadBid siamo tutt’altro che una truffa (leggi post per vedere con i tuoi occhi).

    Con questo articolo ci limiteremo dunque a fare un elenco di fatti che provano la serietá e la trasparenza del sistema. MadBid.it ha infatti tante di quelle credenziali a supporto dell’azienda  che, non basterebbe un intero libro per elencarle tutte e non é certo un caso che siamo i leader di mercato delle aste online. Proviamo dunque a vedere quali sono i fatti principali che riguardano MadBid.it:

    • MadBid ha registrato oltre 170,000 vincitori di aste online diversi dal 2008.
    • Facciamo molta pubblicitá sui piú importanti canali Radio TV e Stampa, rispettando le leggi in materia di trasparenza puibblicitaria.
    • Tutte le pubblicitá riportano tutti i costi per partecipare alle aste (compreso il costo medio per i bids).
    • Abbiamo piú di 10,000 aste al centesimo al mese.
    • Tutti i prodotti venduti sul sito sono nuovi e garantiti.
    • Abbiamo una pagina Facebook MadBid attiva, dove tutti gli utenti possono denunciare eventuali irregolaritá sulle nostre aste.
    • Abbiamo una galleria foto dei nostri vincitori, sia sul sito che sulla pagina Facebook.
    • MadBid é registrata regolarmente con protocollo ICO (Information Commissioners Office).
    • MadBid usa i piú sicuri sistemi di pagamento online, tra cui PCI (Payment Card Industry).
    • Forniamo ai nostri utenti numeri di telefono ed indirizzi e-mail per contattarci, dove rispondono persone reali e non call centers, o messagg registrati.
    • Come politica interna, chiunque lavori a MadBid non é permesso partecipare alle aste.
    • Ci sono molti articoli di Stampa di qualitá che parlano di MadBid.it (leggete le opinioni su MadBid di questi giornali)

    Potremmo continuare a lungo con questa lista, ma questi pochi punti  possono giá dare un’idea delle dimensioni e del livello di servizio offerto dalla piattaforma. Se comunque questo non dovesse bastare, fate pure un giro sulla nostra pagina Facebook e vedete di persona cosa dicono di noi i clienti giá registrati. Nel prossimo articolo vedremo regolamenti e restrizioni di MadBid che garantiscono all’utente finale che le nostre aste online si svolgano nel pieno rispetto delle regole. al seguente link potrete trovare la seconda parte dell’articolo “Non siamo i leader di mercato delle aste online per caso …

    blog

    Find Us On

    blog blog